Criteri di accoglibilità

Criteri accoglibilità classi prime a.s. 2020/2021

La Circolare del MIUR – Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione n. 22994 del 13.11.2019 oggetto “Iscrizioni alle scuole dell’infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2020/2021”, prescrive al punto 2.3 – Iscrizioni in eccedenza: “È compito del dirigente scolastico individuare il numero massimo di iscrizioni che potranno essere accolte, in ragione delle risorse di organico nonché del numero e della capienza delle aule disponibili. Pertanto, poiché potrebbero presentarsi richieste di iscrizione in eccedenza, la scuola procede preliminarmente alla definizione dei criteri di precedenza nell’ ammissione, mediante delibera del Consiglio di istituto da rendere pubblica prima dell’ acquisizione delle

iscrizioni con affissione all’albo, con pubblicazione sul sito web dell’istituzione scolastica e,per le iscrizioni on fine, in apposita sezione del modulo di iscrizione opportunamente personalizzato dalla scuola. Si rammenta in proposito che, nel rispetto dell’ autonomia delle istituzioni scolastiche, i criteri di precedenza deliberati dai singoli Consigli di istituto debbono rispondere a principi di ragionevolezza quali, a puro titolo di esempio, quello della viciniorietà della residenza dell’alunno/studente alla scuola o quello costituito da particolari impegni lavorativi dei genitori e degli esercenti la responsabilità genitoriale. Si evidenzia che non può essere data priorità alle domande di iscrizione in ragione della data di invio delle stesse. Si ritiene inoltre sia da evitare il criterio di precedenza consistente nel ricorso a eventuali test di valutazione quale metodo di selezione delle domande di iscrizione. In quest’ ottica, l’eventuale adozione del criterio dell’ estrazione a sorte rappresenta l’estrema ratio. Resta inteso che alunni provenienti dalle scuole primarie dello stesso istituto comprensivo hanno priorità rispetto a quelli provenienti da altri istituti. Si invita ad esplicitare questo criterio nelle delibere del Consiglio di istituto che fissano i criteri di precedenza”.

Il Consiglio di Istituto all’unanimità, nella seduta del 13.12.2019, ha deliberato i seguenti criteri di accoglibilità alunni delle classi prime nell’a.s. 2020/2021 (Delibera n. 10):

  1. residenti nel Comune di ubicazione della sede/indirizzo richiesto;
  2. provenienti da istituto comprensivo ubicato nel comune sede della scuola richiesta;
  3. residenti nei comuni della Provincia di Varese confinanti.
  • per la sede di Luino: Germignaga, Montegrino Valtravaglia, Dumenza, Agra, Cremenaga, Maccagno con Pino e Veddasca;
  • per la sede di Laveno M.: Cittiglio, Leggiuno, Sangiano, Caravate, Castelveccana;
  1. consiglio orientativo espresso dalla scuola secondaria di primo grado;
  2. con fratelli frequentanti la sede richiesta;
  3. con un genitore che lavora nel Comune di ubicazione della sede richiesta;
  4. residenti nei comuni viciniori della Provincia di Varese (entro 25 km) della sede/indirizzo richiesto, valutando la minore distanza;
  5. di altri Comuni e/o Canton Ticino.

A parità di requisito sarà valutata la raggiungibilità della sede con i mezzi di trasporto pubblici.